News ed Eventi /

31 May 2019

Ance, Buia: nuovo polo, tutelando imprese e mercato

“Da settimane si susseguono notizie su un possibile nuovo polo delle costruzioni in Italia”, commenta il presidente Buia. “E’ bene ribadire che Ance è favorevole a operazioni che tutelino il mercato e la concorrenza, con grande attenzione per la sorte della miriade di imprese e fornitori che hanno lavorato per i gruppi ora oggetto dell’accorpamento

“Da settimane si susseguono notizie su un possibile nuovo polo delle costruzioni in Italia”, commenta il Presidente Ance, Gabriele Buia. “E’ bene ribadire che Ance è favorevole a operazioni che tutelino il mercato e la concorrenza, con grande attenzione per la sorte della miriade di imprese e fornitori che hanno lavorato per i gruppi ora oggetto dell’accorpamento. Imprese che non potranno essere scaricate in una bad company o vedersi riconosciuti i propri crediti in ragione del 10% o con azioni della nuova società”. 
“E’ necessario anche comprendere se il nuovo soggetto svolgerà il ruolo di stazione appaltante o di esecutore di lavori”, continua il Presidente dei costruttori, “e se opererà esclusivamente all’estero o in Italia. Condizioni sulle quali Cassa Depositi e prestiti può svolgere un ruolo fondamentale di garanzia”.
 E’ dunque indispensabile, secondo il Presidente Ance, “conoscere i dettagli di questa operazione, come abbiamo chiesto da tempo”. “Bene quindi la disponibilità di Pietro Salini, dichiarata oggi in un’intervista, a creare un tavolo per determinare i confini e il perimetro d’azione del nuovo polo”, sottolinea Buia che precisa che a oggi “non c’è stato ancora alcun incontro a riguardo”.