News ed Eventi /

13 January 2017

Costruzioni, Ance: dopo le occasioni mancate del 2016 è urgente spendere le risorse stanziate per il 2017

Dopo una lunga crisi, il settore delle costruzioni vede nel 2017 una possibile ripresa. Il cambio di segno degli investimenti in costruzioni sarà soprattutto determinato da quanto previsto nella legge di Bilancio 2017, che dà grande attenzione all’edilizia con misure per il rilancio degli investimenti infrastrutturali e con il rafforzamento degli incentivi fiscali per la messa in sicurezza sismica e l’efficientamento energetico. E’ quanto emerso dall’Osservatorio Congiunturale Ance, illustrato dal presidente dell’Ance Gabriele Buia e dal vicepresidente Rudy Girardi

E’ stato presentato l'Osservatorio Congiunturale sull'Industria delle Costruzioni curato dalla Direzione Affari Economici e Centro Studi dell'Ance.
Lo studio, illustrato dal Presidente dell’Ance, Gabriele Buia, dal Vicepresidente Rudy Girardi e dal Responsabile del Centro Studi Ance, Flavio Monosilio, fotografa un settore che, dopo una lunga crisi, vede nel 2017 una possibile ripresa.
Il cambio di segno degli investimenti in costruzioni sarà, soprattutto, determinato da quanto previsto nella  Legge di Bilancio 2017, che dà grande attenzione all’edilizia con misure relative al rilancio degli investimenti infrastrutturali e al rafforzamento degli incentivi fiscali esistenti, in particolare, per gli interventi di messa in sicurezza sismica e di efficientamento energetico. Per raggiungere l’obiettivo di ripresa del settore, però, è fondamentale assicurare la rapida attuazione degli interventi previsti e un’attenta gestione delle procedure necessarie.
In allegato sono disponibili la versione integrale dell’Osservatorio Congiunturale sull’Industria delle Costruzioni, la Sintesi, la scheda stampa e le slides di presentazione